La storia

 

A Fil di Spada è un mondo di idee e di eventi, dove si incontrano scherma, sociale , cinema, musica, teatro, moda, e tanto altro. Insomma cultura e umanità in tutte le forme possibili e nella giostra senza fine delle loro vite fantastiche. Le prime quattro edizioni a partire dal 2005, hanno ottenuto un clamoroso successo ed evidenziato la scherma nella sua caratteristica moderna ed olimpionica del Torneo a squadre, con intervalli di spettacolo e cultura in cui, il DUELLO, è comunque protagonista. Numerosi sponsor hanno creduto da subito in questa iniziativa come evento culturale, figlio del giusto connubio tra i massimi livelli della scherma olimpica e la scherma scenica più raffinata e acrobatica.
Le ultime quattro edizioni, sono state la naturale evoluzione del progetto, che ha visto la nascita de LA MARATONA DI SCHERMA A ROMA, in piazza Capranica nel 2011, al Campidoglio nel 2012, a Castel Sant' Angelo nel 2013 ed ai Mercati Traianei- Fori Imperiali nel 2014.
Nell’arco di ben 12 ore, agli ordini del Maestro Renzo Musumeci Greco, hanno tirato di scherma, campioni olimpionici, atleti normodotati e disabili, bambini, master, artisti e semplici appassionati. La scherma sportiva ancora alternata ad artisti ed ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo che con le loro prestigiose performance, hanno attirato un pubblico numeroso.
A Fil di Spada non è solo organizzazione e progettualità ma è anche memoria. Per non dimenticare, infatti, ogni anno il Memorial Enzo Musumeci Greco, viene assegnato ad un personaggio dello spettacolo che si sia distinto nel suo legame con la scherma quali Domenico Modugno (alla memoria), Gina Lollobrigida, Alessio Boni, Giancarlo Giannini, Michele Placido, Galateo Ranzi; A Fil di Spada dunque rievoca e crea sogni trasformandoli in reali momenti di vita, in cui lo spettatore, accanto all’aria ferita dalle lame che duellano, è protagonista e sente aprire in sé nuovi spazi di eternità.

 

Il logo della Maratona di Scherma è stato Disegnato da Mimmo Paladino.